SEGRETO #49 – ESERCITATI CON GLI OCCHI CHIUSI

Vivi la musica al buio:


Nella storia della musica ci sono stati tantissimi pianisti strepitosi cechi chi dalla nascita chi più tardi. Parlo di grandi nomi come Ray Charles, Stevie Wonder, Art Tatum e George Shearing che hanno imparato a fare a meno dello strumento che tutti i pianisti utilizzano tantissimo, la vista.

Molti musicisti non sono in grado di suonare senza staccare gli occhi dalla tastiera e questo è un grosso limite perché non dobbiamo dimenticarsi che la musica è suono e per vivere completamente la nostra musica dobbiamo ascoltarci e fare affidamento il meno possibile sui nostri occhi.

Un modo per esercitarsi a suonare senza vedere è suonare al buio. È molto meglio che chiudere gli occhi perché diventa difficile barare! Quando cominci ad esercitarti così comincia con brani e parti che conosci bene per prendere l’abitudine a guadare con le mani. Quando riesci a suonare tranquillamente anche un pezzo semplice prova a concentrarti sulle tue sensazioni e scopri cosa c’è di diverso rispetto a quando suoni guardando la tastiera.

Probabilmente penserai di non essere in grado di suonare nulla senza vedere ma devi provarci e vedrai che non sarai così male. Fare errori e sbagliare completamente alcune parti è normale all’inizio. Per questo concentrati sulla sensazione dei tasti e immagina le tue dita che suonano.

Suonare senza vedere è un ottimo modo anche per capire le proprie debolezze e i propri punti di forza. Ti accorgerai subito di quali sono le parti in cui ti senti più sicuro e quelle dove invece il panico è dietro l’angolo. E inoltre avviene una cosa molto speciale, non essendo distratto da ciò che vedi dopo qualche minuto sarai più concentrato sulla musica e suonerai ad un altro livello.

Questo è un ottimo esercizio da fare di tanto in tanto. Puoi provarlo anche con la tua band o la tua formazione per scoprire insieme quali sono i punti deboli dei brani e soprattutto creare più unione tra i suoni dei musicisti. Scoprirai dopo un po’ che ascoltare la musica in tutto il suo insieme è molto meglio che concentrarsi solamente su sé stessi e il proprio strumento.

È molto importante che tu faccia questa esperienza anche per essere più sicuro e pronto per il palco. Non sempre la vista dello strumento è in condizioni ottimali per questo motivo non devi fidarti al 100% dei tuoi occhi.

Suona senza gli occhi, vedrai che sarà qualcosa che farai spontaneamente anche solo per provare sensazioni più profonde.

Se sei curioso di leggere altri consigli su come risparmiare tempo e migliorare al piano? ​
Guarda questi due segreti:

Ottobre 30, 2018