fbpx

L’osservazione

L’ultimo elemento da sfruttare è un extra che ho deciso di integrare lo stesso anche se ha bisogno di ben più di una pillola del tempo è l’osservazione.

Non preoccuparti non è nulla di complicato. Si tratta solo di assistere a concerti o guardare video dei pianisti che ci piacciono di più!

Ma attenzione! Ho scelto il verbo “osservare” (e non assistere o vedere) per un motivo preciso.

Vediamo qual è il significato del verbo osservare:

“Osservare” ha un significato più preciso di “vedere”, si usa quando dietro la vista c’è anche un ragionamento, il desiderio di capire o scoprire qualcosa.

Certo si può guardare un concerto passivamente e godersi la musica, ma un musicista deve riuscire a osservare come e cosa fa un altro musicista sul palco e allo stesso tempo ascoltare con l’orecchio analitico quello che suona per potersi ispirare e continuare a imparare.

Quando vedo un video su YouTube per esempio riesco sempre a imparare e cogliere qualcosa di nuovo. Osservo attentamente come si muove il pianista, come usa le braccia, le mani e le dita per suonare. Noto anche dove posa lo sguardo, quando è più ispirato o più concentrato e affaticato.

Non basta sentire un determinato suono o passaggio. Vedere mentre un pianista lo esegue ci permette di avere un quadro più completo e capire dove sbagliamo.

Se ti dovesse capitare di avere qualche momento più lungo della nostra pillola da 5 minuti prova a guardare un video che ti ispira e osserva come il pianista sta suonando cercando di notare tutte le cose che hai studiato o il tuo maestro ti ha detto.

Torna su