Le Cadenze

Ti spiego adesso cos’è una cadenza in armonia.

È una successione di accordi che fa percepire in modo evidente un accumulo di tensione o una risoluzione alla fine della frase armonica.

Funziona un po’ come l’uso della punteggiatura nella lingua scritta, ci fa capire se una frase è conclusa, se può continuare, se è una lista ecc…

Allo stesso modo grazie all’utilizzo delle cadenze concludiamo un brano, una sezione e creiamo la giusta struttura in un discorso che altrimenti sarebbe sconclusionato.

Ce ne sono di diversi tipi  e ognuna ha la sua sonorità caratteristica.

La Cadenza Perfetta (V-I)

Quando troviamo una successione V7 – I si tratta di una cadenza perfetta. Questa suonerà come una conclusione, una risoluzione appunto perfetta della tensione perché passiamo dall’accordo di dominante a all’accordo di tonica.

Spesso il quinto grado è preceduto dal IV ottenendo così la progressione: IV  V7 I

I musicisti jazz preferiscono usare come sostituto del IV il II-7 (stessa funzione di sottodominante) ed è da qui che nasce la famosa progressione II-7 V7 Imjat.

Ecco i 3 tipi più famosi:

  • V7   Imaj7
  • IVmaj7   V7   Imaj7
  • II-7   V7   Imaj7

La Cadenza Sospesa (II-V)

Se per le due cadenze perfette IV – V -I e II – V – I decidiamo di non risolvere sul primo grado otteniamo la cadenza sospesa.

  • IV-V
  • II-V

Si crea così un momento di sospensione, soprattutto se il quinto grado è in stato fondamentale.

La cadenza II-7 V7 viene anche chiamata jazz half cadence ed è enormemente utilizzata nel jazz.

La Cadenza D’inganno (V-VI)

Anche se abbiamo creato un percorso che ci porta fino alla dominante potremmo non voler soddisfare completamente il desiderio di risolvere sulla tonica.

Possiamo quindi utilizzare la cadenza d’inganno: V7  –  VI-7 che è una sorta di risoluzione ma meno conclusiva, abbiamo così la possibilità di proseguire verso altre direzioni e sviluppare l’idea ulteriormente.

cadenze d'inganno

Plagale (IV-I)

La cadenza plagale è la successione IV-I. Viene utilizzata sia da sola sia per sottolineare ancora di più la tonica dopo che è avvenuta una cadenza perfetta.

La Cadenza Evitata (V-V)

Il nostro orecchio desidera la presenza di una risoluzione da un quinto grado a un primo, quando un quinto grado invece di risolvere sul primo grado maggiore settima risolve su un altro accordo di settima di dominante abbiamo una cadenza evitata.

Questa è una prima forma di modulazione, cioè cambio di tonalità. Passiamo dalla dominante di una tonalità alla dominante di un’altra tonalità creando così un senso di movimento continuo e un nuovo desiderio di risolvere la nuova tensione che si è creata.

Spesso nel jazz si trovano successioni di cadenze evitate: C7 F7 Bb7 Eb7 Abmaj7

Queste sono le cadenze più importanti e più utilizzate nel jazz, sono facilmente individuabili in qualsiasi standard. 

È importantissimo per qualsiasi musicista memorizzarne la sonorità e riuscire a identificarle al volo sulla partitura.

Torna in alto

CORSO DEL MESE

Accompagna con i ritmi!

Scopri come accompagnare le tue canzoni preferite con facilità!

Cosa Troverai nel Corso?

  • 25 ritmi versatili per generi come pop, rock, blues e jazz/swing.
  • 27 video e 2 ore di lezione.
  • 58 basi per esercitarsi, 29 lezioni e 7 PDF.

Livello Principiante e Intermedio

CORSO DEL MESE

Domina le scale al pianoforte senza sforzo!

Dominare le scale al pianoforte è come avere una mappa musicale: indispensabile per chi inizia e cruciale per chi vuole esplorare nuove vette musicali.

Cosa Troverai nel Corso?

  • 86 video lezioni (3 ore) per imparare tutte le scale maggiori e minori in tutte le tonalità
  • 20 pdf per potenziare il tuo apprendimento
  • File audio, esercizi e consigli per impararle e memorizzarle per sempre.

Livello Principiante e Intermedio

CORSO DEL MESE

🌟 Trasforma il tuo Natale in un'esperienza jazz indimenticabile!

Vivi la magia del Natale con un tocco jazz! 

Scopri il nostro corso “Natale Jazz” e impara a suonare i classici natalizi con uno stile raffinato.

Cosa Troverai nel Corso?

  • 20 video lezioni piene di ispirazione e dettagli tecnici.
  • Spartiti unici per jazzificare i tuoi brani natalizi preferiti.
  • Tecniche per personalizzare ogni pezzo e renderlo speciale.

Perfetto per pianisti di livello intermedio che desiderano aggiungere un tocco jazzistico al loro repertorio festivo.

NUOVO CORSO!

Tecniche di accompagnamento iconiche al pianoforte

Diventa maestro dell’accompagnamento al pianoforte! Unisciti al nostro corso e impara a reinterpretare i classici, creare arrangiamenti unici e dare vita alle tue canzoni preferite

Con 4 ore di lezioni, 17 sessioni pratiche e risorse digitali comprensive, ti aspetta un viaggio musicale che affinerà la tua tecnica e espressione artistica. 

Iscriviti ora e inizia a suonare con stile!