Altri left-hand voicing (Bill Evans)

Se partiamo dal presupposto che un LHV è semplicemente un accordo suonato alla mano sinistra senza la fondamentale allora se usciamo dalla “tradizione” o la teoria canonica jazz allora le possibilità aumentano a dismisura.

Bill Evans era un grande utilizzatore dei LHV e spesso usava accordi composti da sole 3 note.

 

Per esempio:

Accordi maggiori

  • 9-3-5
  • 7-1-3

Sono voicing molto stretti con una sonorità molto dissonante grazie all’intervallo di tono o semitono ma che se suonati piano e staccati danno un bellissimo effetto. Vediamone altri tipi.

Accordi minori

  • 9-m3-5
  • 7-9-m3

Non è molto frequente trovare questo accordo scritto sugli standard classici ma alcune partiture moderne possono essere trovati. Se in una sigla trovi la scritta “add” significa che la nota in questione va aggiunta all’accordo di partenza.

In questo caso sono presenti sia la nona che la tredicesima insieme alle settima creando un voicing maggiore molto particolare.

Ciò che conta davvero in accordi come questi è il colore particolare creato da note vicine come semitono o tono.

Per questo motivo per ogni accordo che incontri puoi creare un voicing diverso, originale e unico. Certamente non possiamo usarli troppo a meno che non venga creato un arrangiamento specifico ma se vogliamo snellire l’accompagnamento allora sono perfetti.

Per completezza al libro compreso nel corso ho inserito anche questi voicing per visualizzarli subito. 

Torna su