SEGRETO #37 – COME FUNZIONA DAVVERO L’APPRENDIMENTO AL PIANO

SEGRETO #37
come funziona davvero l'apprendimento al piano

Ecco Perché Non Stai Migliorando


Se dovessi dirti qual è la cosa che odio di più riguardo la musica e in particolare lo studio del pianoforte è quando studio un brano o una parte, mi esercito per qualche giorno riuscendo a padroneggiarla e poi, dopo un paio di giorni, uno schifo, un disastro.

Se capita anche a te di ritrovarti al punto di partenza a volte mi capisci e sai quanto può essere frustrante non vedere i miglioramenti sperati.

Questa frustrazione però dipende dal fatto che non abbiamo capito come funziona la curva di apprendimento.


La maggior parte dei musicisti si aspetta che l’apprendimento funzioni così:

  1. Imparo la parte;
  2. Continuo a studiarla;
  3. Verrà sempre meglio, sempre più veloce, sempre più precisa e con più disinvoltura.
Apprendimento al piano aspettative


Purtroppo questo processo è un sogno che spesso si sbriciola nella triste realtà che è più simile a questa:

  1. Impari qualcosa;
  2. Il giorno dopo… devi impararla da capo.
  3. Non fai alcun progresso per giorni nonostante l’impegno.
  4. Un bel giorno ti accorgi che riesci a suonare la parte al doppio della velocità.
  5. Il giorno dopo la tua velocità è calata di un po’.
Apprendimento al piano realtà

In realtà questa oscillazione imprevedibile dei tuoi progressi è normale. Anche quando non vedi nessun miglioramento in realtà stai migliorando!


Quindi anche se non ti accorgi dei progressi continua a studiare secondo il tuo programma e cerca di rispettare il più possibile gli obiettivi che ti sei prefissato senza necessariamente scoraggiarti.

Certo a volte può capitare che ti stai esercitando nel modo sbagliato. Un primo passo per esempio è quello di verificare di star seguendo tutte le indicazioni del maestro o del tuo metodo migliore.

Se sei convinto che stai facendo tutto nel modo giusto allora non preoccuparti e datti un po’ di tempo in più.

Non è umano migliorare costantemente. Questi alti e bassi della curva di apprendimento sono normali ed è uguale per tutti. Proprio per questo motivo è fondamentale esercitarsi un po’ ogni giorno. In questo modo dopo un po’ ti accorgerai di aver fatto notevoli progressi. Se studi solamente una volta a settimana invece non vedrai molti risultati.

Quindi non preoccuparti e continua a impegnarti perché il tuo miglioramento sta arrivando! Devi solo portare un po’ di pazienza.

Se sei curioso di leggere altri consigli su come risparmiare tempo e migliorare al piano? ​
Guarda questi due segreti:

Come risolvere i problemi al pianoforte
impara-prima-le-parti-difficili
Giugno 20, 2018