Agogica: Come le parole cambiano la musica al pianoforte

In questa lezione parliamo di Allegretti, Adagi, Moderati, e di tutte le indicazioni di andamento che puoi trovare nei pezzi che studi. 

Cos'è l'agogica?

In praticamente tutti i pezzi, sopra al primo rigo troviamo una parola o una piccola frase, nella maggioranza dei casi in italiano.

Si tratta di indicazioni di movimento o andamento, dette anche agogica.

Questa parola deriva dal greco agoghé, che si traduce con “condotta, trasporto, educazione”. Infatti, le indicazioni di agogica servono per capire come condurre il pezzo e, nello specifico, come gestirne il tempo.

Quelle che avrai trovato con più frequenza sono probabilmente Allegro, Adagio, Presto, ma ce ne sono veramente moltissime e molto varie e a meno che non siano accompagnate da un’indicazione metronomica, non sono in grado di darti  un tempo preciso da adottare per la tua esecuzione.

Nei metronomi meccanici infatti troviamo delle corrispondenze fra agogica e bpm che coprono intervalli molto ampi. 

Per esempio, possiamo trovare scritto che un Allegro può variare da 100 a 120 battiti al minuto e il risultato finale cambia in modo abissale.

Anche per questo motivo, ti sarà sicuramente capitato di ascoltare esecuzioni dello stesso pezzo con scelte di tempi diversissime fra loro, scelte che cambiano sensibilmente la resa finale.

Le numerose indicazioni di agogica che puoi trovare

Oltre alle indicazioni all’inizio del pezzo, tutto ciò che riguarda le variazioni di tempo all’interno di un brano viene considerato agogica: rallentando, allargando, accelerando, Tempo I, ecc.

Dove necessario, gli autori hanno cercato di precisare a parole, personalizzando le indicazioni: Andantino, Prestissimo, Allegro ma non troppo, aggiungendo poi dettagli che ne descrivano in qualche modo anche il carattere, Presto con fuoco, Moderato cantabile, Andante affettuoso, fino ad arrivare a descrizioni a dir poco fantasiose, come quella che viene sempre citata della Promenade dei Quadri di un’esposizione di Mussorgskij: Allegro giusto, nel modo russico, senza allegrezza, ma poco sostenuto. 

Come possiamo intuire da questa dicitura, la denominazione Allegro non ha niente a che fare con l’inclinazione emotiva del pezzo, infatti troviamo musica estremamente drammatica pur con questa indicazione. 

Diverso invece è il caso di indicazioni come Mesto, amabile, o per esempio Lentamente, con malinconica espressione, come scrive Schumann nel quarto dei suoi Märchenbilder per viola e pianoforte.

Le prime indicazioni di agogica appaiono già in epoca rinascimentale, con Frescobaldi e Monteverdi e nelle epoche successive diventano imprescindibili, favorendo nel periodo classico la lingua italiana (soprattutto grazie alle opere di Mozart) e integrando il tedesco nell’epoca romantica.

Dal Romanticismo in poi, con l’invenzione del metronomo nel 1816, i compositori hanno cominciato ad introdurre di proprio pugno i tempi precisi che volevano per le loro composizioni e uno dei primi fu Beethoven.

Ti capiterà di trovare delle edizioni, anche di composizioni precedenti al Romanticismo, in cui sono segnati dei tempi metronomici: sappi che molto spesso sono indicazioni suggerite dall’editore e non originali dell’autore, quindi affidati prima di tutto all’agogica!

Informazioni sull'autore

Torna in alto

CORSO DEL MESE

Accompagna con i ritmi!

Scopri come accompagnare le tue canzoni preferite con facilità!

Cosa Troverai nel Corso?

  • 25 ritmi versatili per generi come pop, rock, blues e jazz/swing.
  • 27 video e 2 ore di lezione.
  • 58 basi per esercitarsi, 29 lezioni e 7 PDF.

Livello Principiante e Intermedio

CORSO DEL MESE

Domina le scale al pianoforte senza sforzo!

Dominare le scale al pianoforte è come avere una mappa musicale: indispensabile per chi inizia e cruciale per chi vuole esplorare nuove vette musicali.

Cosa Troverai nel Corso?

  • 86 video lezioni (3 ore) per imparare tutte le scale maggiori e minori in tutte le tonalità
  • 20 pdf per potenziare il tuo apprendimento
  • File audio, esercizi e consigli per impararle e memorizzarle per sempre.

Livello Principiante e Intermedio

CORSO DEL MESE

🌟 Trasforma il tuo Natale in un'esperienza jazz indimenticabile!

Vivi la magia del Natale con un tocco jazz! 

Scopri il nostro corso “Natale Jazz” e impara a suonare i classici natalizi con uno stile raffinato.

Cosa Troverai nel Corso?

  • 20 video lezioni piene di ispirazione e dettagli tecnici.
  • Spartiti unici per jazzificare i tuoi brani natalizi preferiti.
  • Tecniche per personalizzare ogni pezzo e renderlo speciale.

Perfetto per pianisti di livello intermedio che desiderano aggiungere un tocco jazzistico al loro repertorio festivo.

NUOVO CORSO!

Tecniche di accompagnamento iconiche al pianoforte

Diventa maestro dell’accompagnamento al pianoforte! Unisciti al nostro corso e impara a reinterpretare i classici, creare arrangiamenti unici e dare vita alle tue canzoni preferite

Con 4 ore di lezioni, 17 sessioni pratiche e risorse digitali comprensive, ti aspetta un viaggio musicale che affinerà la tua tecnica e espressione artistica. 

Iscriviti ora e inizia a suonare con stile!